di Alberto Pasi - 14 marzo 2019

Motociclismo d'Epoca di aprile 2019 è in edicola

In copertina la Honda CBR600F del 1986, la moto che ha aperto un nuovo capitolo nel settore delle “medie” super sportive. Questo mese proponiamo poi la Gilera Giubileo 98 e la Moto Guzzi 850-T, la guida all’acquisto dedicata alla BSA Victor 441 Enduro/Special, a storia e l’evoluzione della Husqvarna 400 Cross, il Museo Piaggio, il fenomeno delle scrambler…

1/6 Manubrio e componenti sono firmati Bowden, la famosa Casa inglese pioniera dei cavi flessibili. Progettata nel 1933, presentata nel 1934, l’Ala d’Oro 500 è veramente appassionante, come affermava la pubblicità.

In copertina, presentata nell’autunno del 1986, la CBR600F apre un nuovo capitolo nel settore delle “medie” super sportive, allora dominato dalla Kawasaki GPz 600 R. Totalmente carenata e attentamente studiata in galleria del vento, la quattro cilindri della Honda svetta per prestazioni e qualità della ciclistica, diventando un riferimento per la categoria e dando vita ad una generazione di modelli che dura ancora oggi.

Gilera e Moto Guzzi

Sempre per la parte della rivista dedicata alle moto di produzione, questo mese proponiamo la Gilera Giubileo 98 e la Moto Guzzi 850-T.

La prima, nata nel 1959 per celebrare i 50 anni della Casa di Arcore, è diventata un modello di riferimento sul mercato, nonostante gli anni della crisi. Una attenta analisi tecnica ci spiega perché questa motoleggera ha avuto così tanto successo e una carriera decisamente lunga.

La seconda viene presentata alla fine del 1973 quando da pochi mesi a dirigere l’azienda è Alejandro De Tomaso. Rispetto alle precedenti V7 si propone con un design tutto nuovo, abbinato al leggendario telaio della V7 Sport e al motore di quest’ultima, opportunamente rivisto in chiave gran turismo. Monta anche il freno a disco anteriore (con il secondo in opzional) per accrescere la sicurezza. Da questo modello prenderanno vita altre famose maxi di Mandello, come la T3 (con frenata integrale) e la T4.

La Guida all'acquisto

Segue la consueta Guida all’acquisto, questo mese dedicata alla BSA Victor 441 Enduro/Special, proposta dal 1966 al 1970. Nasce con la leggera e agile ciclistica di un modello di 250 cc, ma monta il vigoroso monocilindrico quattro tempi derivato da quello che ha vinto due Mondiali 500 di Cross con Jeff Smith. Anche se non è certo immune da difetti (avviamento difficile, perdite d’olio, vibrazioni) questa “tutto terreno” ha un notevole fascino e sul misto stretto regala un gran piacere di guida.

Lo sport e l'attualità

Per la parte sportiva, tutta la storia e l’evoluzione della Husqvarna 400 Cross. Campione del mondo nel 1969 e 1970 con Bengt Aberg e nel 1974 con Heiki Mikkola, è stata anche protagonista nel film “On any Sunday” con Steve McQueen. Dello stesso periodo è la Bultaco 360 preparata per la massacrante 24 ore del Montjuic a Barcellona dove ha vinto nelle edizioni del 1969 e del 1972.

Ad arricchire ulteriormente questo numero di Motociclismo d’Epoca, servizi sul Museo Piaggio, sulla nascita e lo sviluppo del fenomeno delle Scrambler e sulla Mostra-Scambio di Novegro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA